Nuove normative 2013: nuova anagrafe condominiale, A.P.E. obbligatorio, animali da compagnia

Non appena hai venduto un appartamento di proprietà sito in un condominio, come venditore hai l’obbligo di trasmettere all’Amministratore di condominio i dati del nuovo acquirente, con lettera raccomandata A/R , altrimenti rimarrai, seppur in solido, obbligato a pagare gli oneri condominiali insieme al nuovo proprietario. Il venditore ed il compratore di un immobile sono solidalmente responsabili dinnanzi al Condominio degli oneri non pagati sino a quando non viene trasmesso al Condominio la copia autentica dell’atto di compravendita. La tenuta del registro dell’anagrafe condominiale con la trasmissione anche dei certificati di conformità per gli impianti individuali (gas, energia elletrica, ecc.). l’illegittimità del divieto di detenere animali domestici, sono alcune novità fra le tante, per quanto concerne i proprietari/comproprietari di immobili in un Condominio, derivanti dalla nuova Legge 220 del 11/07/12, di recente entrata in vigore. Questa riforma nasce dalla necessità di trasparenza nella gestione condominiale: ogni condomino avrà accesso a dati, conti correnti e potrà verificare più facilmente l’operato dell’Amministratore. Dall’altra parte l’Amministratore avrà più potere nel sanzionare i condomini che non pagano gli oneri di condominio.
Essendo il trasloco un servizio necessario quando si cambia casa, perché se ne acquista una nuova o se ne prende una in locazione, abbiamo ritenuto necessario menzionare la riforma condominiale, in quanto la maggior parte delle persone vivono in un Condominio.

Le nuove regole riguardano non soltanto i venditori o gli acquirenti di immobili, ma anche gli appartamenti in locazione o comodato gratuito.

Nella Regione Lazio, con art. 6 del D.L. 4 giugno 2013, diventa obbligatorio l’ A.P.E. che sostituisce il vecchio A.C.E. ( l’Attestato di Certificazione Energetica).

L’ A.P.E. (Attestato di Prestazione Energetica) deve contenere una serie di elementi quali: la classe di appartenenza dell’unità immobiliare in relazione al sistema di certificazione energetica in vigore, i fabbisogni di energia primaria, i valori massimi ammissibili per legge. Chiunque intende affittare o locare un immobile si deve munire di tale documento, che di solito viene redatto da un tecnico abilitato. Normalmente l’A.P.E. va consegnato al momento della stipula del contratto. La mancata consegna dell’Attestato all’inquilino comporta una sanzione da un minimo di 300 fino a un massimo di 1.800 euro. Il nuovo Attestato ha una validità di dieci anni.

Alla luce di tali nuove regole e con tutta la burocrazia che ne deriva, affidare l’organizzazione del proprio trasloco a una ditta specializzata è la soluzione più conveniente. Curare il Vs. trasloco nei minimi dettagli è il nostro mestiere. Inoltre se non è possibile traslocare da un’abitazione all’altra, la Trasloedil mette a Vostra disposizione la formula del trasloco con deposito/stoccaggio dei mobili e suppellettili, per brevi o lunghi periodi.

Traslocare con i propri animali è un diritto stabilito dall’articolo 1130 del Codice civile, così come integrato dalla Legge 220/2012 (“le norme del regolamento condominiale non possono vietare di possedere o detenere animali da compagnia“): i regolamenti condominiali quindi non potranno più impedirVi di avere in casa il Vostro animale di compagnia.

Nell’eventualità la nuova casa abbia la metratura inferiore a quella di partenza, la cernita delle masserizie, oggetti personali e mobili risulta assolutamente necessaria, altrimenti si rischia di incappare in altre problematiche e ulteriori spese. Per il trasloco ed eventuale sgombero con noi avrete un unico referente, di modo da sapere con certezza la soluzione migliore per Voi. Vi offriamo preventivi online e sopralluoghi gratuiti: affidateVi agli esperti, non ve ne pentirete.

Lascia un commento